Il letto a castello può essere la scelta della cameretta per un bambino che sogna di arrampicarsi, giocare e, all’occorrenza, ospitare i propri amichetti; oppure una decisione maturata da genitori con più figli che vogliono sfruttare al meglio lo spazio nella cameretta.

Quando ci sono più figli, i genitori si trovano a razionalizzare lo spazio in camera per dedicare a ciascuno un proprio spazio.

Se la metratura della camera dei bambini è sufficiente, potresti pensare di creare una parete divisoria in cartongesso, magari utilizzandola come una pratica libreria o un muro su cui appendere delle mensole. 

Se, però, la metratura non è adeguata, il letto a castello può essere una scelta obbligata…ma non per questo meno divertente per te e per i tuoi bambini! 

Ci sono diverse tipologiedi letti a castello, adatti per ogni gusto e spazio.

  1. La versione più diffusa e semplice di letto a castello è quella caratterizzata da due letti sovrapposti, che possono essere singoli o matrimoniali.
  2. Un’altra tipologia è quella dei letti a ponte, dove i due letti non sono completamente sovrapposti ma, tra di essi, vengono inseriti altri mobili, come cassetti e scaffali.
  3. Esistono anche i letti a scomparsa, ossia quelli dove uno o entrambi i letti possono essere chiusi durante il giorno ed estratti alla sera. In questo modo, lo spazio della camera viene occupato dal secondo letto solo al momento di andare a dormire. 
  4. Infine, puoi optare per la versione dei letti a castello scorrevoli, che prevede il letto inferiore, dotato di rotelle, pienamente estraibile.

Hai già provveduto alla scelta del letto a castello per la cameretta e ora organizzarne il montaggio?

Hai due possibilità: andare sul sito di Vicker www.vicker.orgchiedere l’aiuto di un professionista, pubblicando la tua richiesta e ricevendo i preventivi per il lavoro; oppure procedere in tutta autonomia.

Se scegli il fai da te,segui i nostri consigli e non sbaglierai a montare il tuo letto a castello!

Cosa ti occorre per montare alla perfezione un letto a castello?

 Procurati

  • Il letto a castello,
  • Relative istruzioni di montaggio,
  • Martello,
  • Chiodi,
  • Bulloni.

Iniziamo…

Forse è banale da dirsi ma per montare a regola d’arte il letto a castello, è fondamentale seguire le istruzioni fornite al momento dell’acquisto del mobile. 

Come abbiamo detto sopra, ogni letto a castello si differenzia per composizione, forme e dimensioni; quindi non è possibile applicare regole troppo generiche per il montaggio.

Inizia aprendo tutti gli scatoloni che contengono i moduli del letto a castello ed estrai i pezzi. 

Parti dai moduli della parte inferioree procedi con l’unire i componenti del primo dei due letti, utilizzando gli appositi bulloni o chiodi e realizzando la doga del letto inferiore.

Una volta che avrai fissato il letto inferiore, creerai la base del letto superiore. 

Ti consigliamo di non inserire già la doga del letto inferiorema di fermarti a fissarne la base; così facendo potrai entrare “all’interno” della struttura e montare con più facilità le parti superiori del mobile.  

Ora passa alla parte superiore del letto a castello.

Metti da parte i pezzi che compongono la struttura superiore e inizia a inserirli nel mobile che stai realizzando, sempre seguendo le specifiche istruzioni. 

Una volta che avrai terminato di montare anche la parte superiore del letto a castello, puoi inserire le doghe di entrambi i letti.

In seguito puoi applicare la scaletta e i cassetti che compongono il mobile nella parte inferiore

Di solito, la scaletta che permette di raggiungere il letto superiore, si infila nella struttura attraverso un gancio a forma di “u”.

Inseriti anche i cassetti della parte inferiore del letto a castello, appoggia i materassi sulle doghe e testa i letti, e le doghe stesse, applicando una certa pressione con le mani oppure, direttamente, stendendoti sopra. 

È fondamentale controllare stabilità e sicurezza del letto a castello prima di farlo provare ai bambini.

Attenzione! Non ti dimenticare di applicare anche la ringhieradedicata alla sicurezza del bambino che occuperà il letto superiore. La ringhiera, infatti, gli impedirà di cadere giù dal letto durante il sonno.